Illuminazione

Usa l'icona a destra per scegliere tra la visualizzazione per categorie e quella filtrata.



Le tradizionali lampade a incandescenza producono molte radiazioni infrarosse invisibili, quindi calore. Solo il 20% dell'energia inserita viene irradiata come luce visibile. Se non l'avete già fatto, ora è arrivato il momento di sostituire le vostre lampadine inefficienti con altre di tipo moderno ed economico. La tecnologia LED è arrivata ad un punto tale che non si dovrà rinunciare a nulla in termini di funzionalità.

Lampadine LED

Scegliete le lampadine LED adatte a voi dal nostro vasto assortimento per sottoporre le vostre lampade esistenti ad un retrofit a consumo di energia ridotto. In particolare, con le lampadine a lunga autonomia per uffici, officine o altri ambienti pubblici, la sostituzione verrà ammortizzata in tempi sempre più brevi. Utilizzate le opzioni di selezione del negozio, per arrivare rapidamente al prodotto desiderato.

Le varianti a zoccolo

Durante la sostituzione di una lampadina, è necessario innanzitutto collaudare il design a zoccolo per trovare il LED di ricambio ideale. Mentre l'E14 e l'E 27 continuano ad essere quelli più comuni, lo zoccolo GU 10 si trova soprattutto nei faretti. Gli zoccoli B15d e B22d, invece, sono molto diffusi nelle lampade di segnalazione, nel settore dell'automazione.

La temperatura del colore della luce

Innanzitutto, può sembrare insolito che il colore emesso venga misurato come temperatura del colore. La temperatura viene misurata in ""Kelvin"". La nostra esperienza dimostra che il colore di un corpo è molto legato alla sua temperatura: quando un pezzo di ferro viene riscaldato diventa rosso e, all'aumentare della temperatura, giallo; a temperature ancora più alte diventa quasi bianco. Questo effetto è alla base della determinazione della temperatura del colore. Il processo approssimativo viene rappresentato nel sistema di colori CIE. Nella pratica quotidiana, è necessario calcolare le seguenti temperature dei colori:

Cos'è più luminoso: il lumen o il watt?

Ovviamente dipende dai lumen, quindi dall'energia luminosa che la lampadina irradia. Il numero di lumen è l'unità di misura dell'intera energia luminosa e non tiene conto della direzione di irradiazione. Il numero di watt, invece, rappresenta solamente l'unità di misura della potenza elettrica assorbita. Più una lampadina è efficiente, meno watt richiederà per produrre luce. Il numero di watt, quindi, è secondario rispetto al numero di lumen.