Oscillatori e analizzatori logici

Usa l'icona a destra per scegliere tra la visualizzazione per categorie e quella filtrata.

4 moschettieri per la postazione di lavoro elettronica

Gli strumenti più importanti per la tua postazione di lavoro: Una postazione di lavoro per applicazioni elettroniche può avere requisiti molto diversi, dipendono a seconda del settore in cui operate. Bisogna dare la priorità alle tecnologie analogiche o alle applicazioni HF digitali? Quanto è importante lo sviluppo dei prodotti? Di seguito esamineremo gli strumenti di base che non dovrebbero mai mancare in una postazione di lavoro elettronica.

Oscilloscopi/multimetro da banco/generatori di segnale/SourceMeter

La dotazione di base di una postazione di lavoro include senza alcun dubbio un buon multimetro e un buon oscilloscopio. Per un maggior livello di precisione e programmabilità, è meglio utilizzare un multimetro da tavolo. Un generatore di segnale/funzioni è indispensabile per il debug di circuiti e dei moduli. Il SourceMeter consente di eseguire con estrema precisione la caratterizzazione di componenti e di gruppi .

Oscilloscopio

Multimetro da tavolo

Generatori di segnale

SourceMeter


Oscilloscopio

L'oscilloscopio è forse lo strumento di misurazione più importante in un laboratorio di elettronica. La visualizzazione di tensioni e segnali digitali è un prerequisito essenziale per l'esecuzione corretta dello sviluppo dei circuiti o del debug. Tuttavia, la scelta dei dispositivi e delle tecnologie è molto vasta. Gli ultimi oscilloscopi con memoria digitale per applicazioni base non sono necessariamente costosi. Per chi può rinunciare ad una larghezza di banda elevata in favore di una memoria molto ampia, la scelta ideale è il nuovo TBS2000 di Tektronix. Ciascun canale dispone di una lunghezza di registrazione di 20 MPts. Maggiore è la lunghezza di registrazione, migliore è l'analisi del segnale e, soprattutto, dei relativi errori.

All'estremo opposto si collocano gli oscilloscopi a segnale misto (MSO). Un MSO è sempre utile quando è necessario analizzare un segnale analogico o digitale sincrono. Un interessante rappresentante di questa classe di dispositivi è Keysight InfiniiVision MSOX 3024-T, dotato di 20 canali, di cui 16 digitali e 4 analogici. Tale dispositivo consente tutte le opzioni di analisi in quanto possono essere applicati i trigger sia ai canali analogici che ai canali digitali.

Spesso la sensibilità e il dettaglio negli oscilloscopi è fondamentale per identificare con maggiore chiarezza l’integrità del segnale e altri problemi sulle forme d’onda che altrimenti potrebbero essere facilmente persi o trascurati. I convertitori A/D a 12 bit della famiglia di oscilloscopi Teledyne LeCroy HDO4000 forniscono l’accuratezza che molti utenti si aspettano da un moderno oscilloscopio e che può davvero fare la differenza in situazioni di misurazione esigenti in cui è fondamentale chiarezza e precisione.




Teledyne LeCroy HDO4024A

N. art. 300-87-788

La famiglia HDO4000A con tecnologia HD4096 offre una eccezionale fedeltà del segnale con risoluzione a 12 bit e degli strumenti di decodifica seriale che catturano e isolano rapidamente le anomalie dei segnali.


Keysight MSOX 3024-T

N. art. 300-10-022

Oscilloscopio con tempi di risposta veloci a 20 canali con interfaccia touchscreen intuitiva. Il touchscreen riduce notevolmente i passaggi dei menu. 4 x 200 MHz, 5 GS/s.


Tektronix TBS2102

N. art. 300-68-203

Pensato per agevolare il lavoro e per un'eccellente visualizzazione e analisi delle forme d'onda. L'oscilloscopio a memorizzazione digitale serie TBS2000 cattura e visualizza molti più segnali per una valutazione più veloce dei modelli.


Multimetro da tavolo

Oltre all'oscilloscopio, anche i multimetri da laboratorio appartengono agli strumenti di misura più importanti nell'ambito dello sviluppo elettronico. Il multimetro da banco, rispetto ai dispositivi palmari compatti, soddisfa requisiti estremamente elevati riguardo l'accuratezza di base e, soprattutto, alla stabilità a lungo termine dei risultati della misurazione. A tale scopo, è necessario ridurre gli sbalzi di temperatura dell'ambiente di lavoro al minimo possibile. Per effettuare questa operazione, nei dispositivi di alta qualità è integrata una funzione di calibrazione automatica, che impedisce agli agenti esterni (temperatura, umidità) di influenzare il risultato della misurazione. I comuni multimetri da tavolo raggiungono una risoluzione in corrente nell'ordine dei microampère. La funzione di memorizzazione delle misure offre numerose possibilità di analisi, soprattutto nel caso in cui i dati vengano analizzati sul PC.



Keysight 34465A

N. art. 300-11-644

Multimetro digitale TrueVolt con intefaccia grafica. Misurazione TRMS accurata (TrueVolt). Intervalli di misurazione AC 100 uA...10 A. Tensione 100 mV...1 000 V.


R&S HMC8012

N. art. 110-84-988

Multimetro da laboratorio e logger dati ad alta precisione con interfaccia Ethernet di serie. Risoluzione 1 µV, 100 nA, 1 mΩ, 1 pF, 1 Hz, 0,1 °C


Generatori di segnale

Nelle tecnologie analogiche/digitali e soprattutto in quelle ad alta frequenza, il generatore di segnale svolge un ruolo fondamentale. È possibile suddividere i generatori di segnale nelle seguenti due macro categorie: I "generatori di funzione classici" possono generare semplici segnali periodici, ad es., sinusoidali, rettangolari o a dente di sega. Il gruppo dei "generatori di funzione arbitrari" offre, inoltre, la possibilità di creare curve generate dall'utente. Questi processi vengono impostati dall'utente con un certo numero di punti che poi il generatore interpola in una forma di curva chiusa.

Tali curve definite dall'utente possono essere salvate e riutilizzate come riferimento. Infine, c'è il gruppo denominato dei "generatori di segnale HF". Le tecnologie WiFi, radio USB e altre tecnologie richiedono elevate frequenze fino a 100 GHz.

In ambienti industriali è prassi comune acquisire i segnali con un oscilloscopio dotato di funzione logging dati per poi ritrasmettere gli stessi ad un generatore di segnale. Così facendo il generatore di segnale ricreerà il segnale originale in maniera tale che possa essere analizzato da un sistema di simulazione/analisi circuiti. Questa procedura è mirata alla ricerca dei guasti durante la progettazione di un circuito o nell'ambito della manutenzione, poiché in questo modo vengono riprodotti segnali "reali". Il video "How to reproduce an oscilloscope measured signal on an arbitrary waveform generator using BenchVue" (Come riprodurre un segnale misurato con un oscilloscopio su un generatore di forme d'onda arbitrario tramite BenchView) fornisce ulteriori informazioni sulla semplicità di trasmissione delle curve.



Keysight 33622A

N. art. 110-81-017

2 x generatori di funzioni ARB da 120 MHz con tecnologia Trueform per le esigenze più elevate. Elevata risoluzione, distorsione ridotta. LAN, IEEE488, USB.


Tektronix AFG2021

N. art. 300-18-271

L'innovativa interfaccia utente riduce notevolmente i tempi necessari per la creazione e la valutazione dei segnali. 1 canale da 20 MHz, funzione ARB.


SourceMeter

Il SourceMeter (SMU) è un dispositivo di misurazione multifunzione che integra contemporaneamente un generatore ed un misuratore di tensione e/o di corrente. Un SMU combina le funzioni di alimentatore da laboratorio, multimetro digitale, generatore di corrente e di carico elettrico in un unico dispositivo di misurazione con una rapida sincronizzazione delle singole funzioni. Le SMU sono programmabili e offrono un elevato grado di precisione, risoluzione e flessibilità. Pertanto, sono ideali per l'uso in ambiti quali la ricerca sui materiali, componenti semiconduttori (transistori, BJT, diodi, MOSFET di potenza, semiconduttori di potenza, LED), circuiti elettronici, ecc. Esempi di utilizzo:


Caratterizzazione di corrente/tensione di componenti a due poli Caratterizzazione di corrente/tensione e caratteristiche di componenti a tre poli Misurazione della resistenza specifica Efficienza energetica
  • Attraversamento della tensione di linea e misurazione della corrente in un'ampia area per diverse decadi di valori (10-11 A...1 A)

  • Creazione di diverse curve di corrente/tensione per un MOSFET
  • Creazione/alimentazione di correnti elevate e misurazione della tensione/corrente in componenti a bassa resistenza
  • Facile calcolo della potenza in entrata e in uscita dei dispositivi di test





SourceMeter™ Keithley 2450

N. art. 110-48-971

Source Meter Unit (SMU) con interfaccia touchscreen intuitiva e facile da utilizzare. Risoluzione da 0.5 µV/0.5 pA, accuratezza di base 0.012%.